Il rispetto dei protocolli santiari implica
SPEDIZIONI IN 7 GIORNI LAVORATIVI CIRCA.

Se hai urgenza non acquistare, grazie.
Ok

Consultando questo elenco, diventerai un esperto di erba artificiale e sarai in grado di fare tutto velocemente e autonomamente: selezione del modello più adatto alle tue esigenze, preventivo, campionatura prato sintetico, acquisto e installazione. Buon divertimento!

In commercio ci sono molti modelli differenti, come faccio ad orientarmi?

L’altezza del pelo dritto, la densità del filato e la resistenza dello stesso alla trazione si riflettono nel peso al metro quadrato.
Altro fattore importante è la forma del pelo dritto: un filato a "V" o a "diamante" permette al prato di tornare in posizione eretta dopo il calpestio. La forma a "V" impedisce che la luce del sole crei riflessi innaturali. La forma rettangolare non gode di questi vantaggi ed è più economica.
Il pelo riccio in polietilene (PE) è più pregiato di quello in polipropilene (PP) in quanto morbido e confortevole. La sua elasticità è perfetta per sostenere il pelo dritto. I fili in Polipropilene (PP) pungono, sono meno flessibili e durano meno nel tempo.
Fondamentali sono l’assenza di sostanze tossiche e la garanzia sulla stabilità del colore.

Perchè scegliere Voi?

Abbiamo già fatto quello che stai cercando di fare tu! Stai cercando di conoscere l’erba artificiale per trovare un ottimo prodotto con il giusto prezzo. Ecco la nostra storia.
Diverso tempo fa acquistiamo il prato sintetico per utilizzo personale apprezzandone i vantaggi in termini economici e di praticità. Il prodotto ci sembra migliorabile negli aspetti tecnici ed estetici. Iniziamo a conoscere i materiali e le tecniche di lavorazione. Raccogliamo prima i campioni dei venditori italiani e poi quelli dei produttori di tutto il mondo (Europa, Usa, Cina, persino Australia, Sudafrica e Vietnam). Ci confrontiamo con giardinieri e posatori specializzati, frequentiamo le fiere di settore, visitiamo le fabbriche e ci facciamo spiegare i dettagli tecnici.
Vogliamo progettare un prato sintetico che sia realistico, confortevole, sano e duraturo. Scriviamo la nostra ricetta per tre modelli diversi e la affidiamo ad un partner che la realizza in esclusiva per noi. Così nascono Decor, Relax e Memory che ottengono la soddisfazione dei clienti creando un effetto passaparola di cui siamo orgogliosi. Monitoriamo costantemente il mercato, catalogando centinaia di campioni tutti gli anni per essere sicuri che i nostri prodotti mantengano le migliori prestazioni disponibili.

Ti rendiamo disponibile tutto questo lavoro a portata di click perché ci piace dare valore alla cosa che conta di più, il tuo tempo.
Infine siamo gli unici a fornirti i tappeti di erba sintetica in larghezza 1 metro, 2 metri e perfino 3 e 4 metri. La lunghezza la scegli sempre tu! Non ti basta? Puoi richiederci di personalizzare anche la larghezza, clicca qui.

Qual'è la durata del prodotto? Cosa sono le garanzie UV Defender e Health Protector? (Video)

ll trattamento UV Defender garantisce che il colore del filato rimanga praticamente inalterato per 8 anni. La base è imputrescibile per una durata del tappeto che va oltre 25 anni.
Health Protector certifica che i nostri modelli sono conformi allo Standard California Prop 65. Si tratta del test più stringente al mondo che verifica l’assenza di 8 metalli pesanti e di 73 componenti chimiche nocive per la salute. Guarda il video.

Come viene preparato il mio ordine di erba sintetica? (Video)

Il prato sintetico è adatto alla presenza di bambini e animali?

Il manto erboso risulta particolarmente soffice riducendo il rischio di bruciature e contusioni da caduta. Per questo motivo trova impiego anche nella realizzazione di parchi giochi. Non c’è fango con cui sporcarsi e il filato non lascia colore sui vestiti. Rispetto al prato naturale riduce la diffusione di allergeni. Inoltre asciuga rapidamente consentendo di giocare sulla superficie poco dopo la pioggia.

Cani e gatti adorano il prato artificiale. Esso è infatti utilizzato anche nelle pensioni per cani e nelle aree cani dei parchi pubblici. I bisognini dei tuoi animali domestici possono essere rimossi e lavati con la canna dell’acqua. Dove necessario puoi spruzzare un prodotto igienizzante. Dimentica definitivamente il prato macchiato di giallo a causa dell’urina dei tuoi amici a quattro zampe.

Cosa succede quando piove?

La base del tappeto è appositamente bucata per consentire il passaggio dell’acqua e, nella maggior parte delle installazioni residenziali, non richiede interventi supplementari: dopo l’installazione del prato il deflusso delle acque meteoriche avverrà esattamente come prima, risultando (se mai) leggermente rallentato.

Come faccio a pulire il prato sintetico?

Non dovrai andare a caccia di ciuffi d’erba, fango e altri residui con la scopa o con il retino della piscina.
La raccolta del fogliame può avvenire con una semplice scopa oppure con un soffiatore/aspiratore. Il prato artificiale è un tappeto, se è necessario puoi utilizzare il tuo aspirapolvere. Nel caso di residui di cibo o bisognini di animali, utilizza sempre detergenti neutri che non contengano solventi (es. sapone di marsiglia).
Puoi utilizzare anche il getto dell’idropulitrice con acqua fredda.
In caso di neve? Relax! Aspetta che si sciolga. Se non puoi farne a meno, dai una leggera passata a favore di pelo con una pala da neve di plastica.

Bisogna intasare l'erba artificiale con la sabbia?

Le caratteristiche dei nostri modelli, e lo speciale filato riccio in PE Soft Confort, fanno in modo che NON sia necessario intasare il prato con granuli di sabbia o gomma.
La presenza di sabbia farebbe venir meno il vantaggio principale dell'erba sintetica: praticità e assenza di manutenzione:
- si appiccica ai piedi e viene trasportata in casa o in piscina;
- al primo temporale, il deflusso dell'acqua piovana toglie la sabbia da alcune zone e la accumula in altre, seguendo la pendenza del terreno. Il risultato è che periodicamente devi ridistribuirla e reintegrarla MA
- quando si va a spazzolare il prato, la sabbia crea un effetto abrasivo che stressa inutilmente i fili d'erba;
- è molto probabile che nello strato di sabbia riesca a germogliare qualche infestante da rimuovere manualmente.
Solo nel caso di situazioni critiche (es. percorsi particolarmente trafficati) puoi distribuire uno strato di sabbia fine che, depositandosi sul fondo, aiuterà l’erba a rimanere ben dritta.
L’aggiunta di sabbia è utile altresì per rendere il prato totalmente ignifugo nelle aree in prossimità di barbecue. Diversamente il prodotto resta autoestinguente: il filato si arriccia con il fuoco ma non propaga la fiamma, mentre la base non è infiammabile.

Come si installa il prato sintetico? (Video)

SOTTOFONDO CON TERRENO:
normalmente è sufficiente stendere il tappeto dopo aver tagliato l’erba e le sterpaglie esistenti. Utilizzare i chiodi a U per fissare i rotoli di prato al terreno.
Solo in situazioni particolari (es. realizzazione aree verdi aperte al pubblico):
- eliminare la vegetazione esistente rivoltando la terra per eliminare le radici delle piante;
- rullare il terreno rendendolo pianeggiate e compatto;
- stendere uno strato di ghiaia fine per livellare avvallamenti e/o migliorare il deflusso dell’acqua.
- installare un telo antiradice permeabile TNT (tessuto non tessuto) come strato di separazione. Esso impedirà la crescita di qualsiasi vegetazione sottostante.
- unire le giunte utilizzando banda di giunzione con l’apposita colla monocomponente per prati sintetici.
SOTTOFONDO CON PAVIMENTAZIONE:
normalmente è sufficiente fissare il prato mediante nastro biadesivo butilico.
Per utilizzi temporanei, solitamente la stabilità del prato è affidata unicamente agli oggetti collocati su di esso (ad esempio fioriere, salottini, piscine, ecc.).
Per installazioni definitive è possibile utilizzare la colla per fissare il prato artificiale al pavimento.
Colla e banda di giunzione, possono essere altresì impiegate per unire diverse strisce di erba sintetica al fine di ottenere un tappeto intero e pesante.
IN TUTTI I CASI:
- tagliare i rotoli sul retro del tappeto con un cutter a lama larga;
- le giunzioni devono essere realizzate accostando i rotoli con le fibre rivolte nello stesso senso;
- se si desidera una tenuta perfetta delle giunte, utilizzare banda di giunzione e colla specifica in corrispondenza dell’accostamento dei due teli;
- lo stoccaggio in rotoli, implica lo schiacciamento dei fili d'erba. A lavori ultimati, è pissibile alzare le fibre sintetiche con uno spazzolone a setole semi rigide. Saranno comunque gli agenti atmosferici e l'utilizzo nel tempo, a conferire un aspetto naturale al prodotto.

In qualità di esperti, ma soprattutto di appassionati, riserviamo per i nostri clienti altre chicche per realizzare una posa in opera fai-da-te che lascerà i tuoi vicini e i tuoi ospiti a bocca aperta. Cos’aspetti? Acquista on-line oppure vieni a trovarci!

Desideri informazioni su come ordinare, tempi e costi di spedizione, pagamenti, modificare ordini, garanzie, diritto di recesso?